Esplora contenuti correlati

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19” e “Ordinanza n. 4/2020 del Presidente della Regione Sardegna”

creato il

IMG 3809

A tutta la cittadinanza si chiede la collaborazione e il rispetto delle regole di prevenzione, prestando particolare attenzione alle misure imposte con gli articoli 2 e 3 del Decreto che, si ricorda, hanno validità su TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE, e le disposizioni dell'Ordinanza del Presidente della Regione Sardegna.

 In particolare si evidenzia che:

  • sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato;
  • sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione;
  • è sospesa l'apertura dei musei e degli altri istituti e
    luoghi della cultura;
  • svolgimento delle attività di ristorazione e bar, con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione;
  • è fortemente raccomandato presso gli esercizi commerciali, diversi da quelli della lettera precedente, all'aperto e al chiuso, che il gestore garantisca l'adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, nel rispetto della istanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro tra i visitatori;
  • sono sospesi, altresì, gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato;
  • è fatto divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti emergenze e accettazione e dei pronto soccorso (DEA/PS), salve specifiche diverse indicazioni del personale sanitario preposto;
  • l’accesso ai luoghi di culto è consentito per la preghiera personale e l’incontro con i sacerdoti che, generosamente, si rendono disponibili al sostegno spirituale e al sacramento della Riconciliazione, a condizione che siano adottate misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro;
  • sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri
  • è fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
  • si raccomanda di limitare, ove possibile, gli spostamenti delle persone fisiche ai casi strettamente necessari;
  • ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e di limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.

Anche Il Presidente della Regione Sardegna ha emesso, a seguito dell’emergenza relativa al virus Covid-19 l'Ordinanza n. 4/2020 del 08.03.2020, in virtù della quale viene imposta la quarantena per tutti coloro che arrivano in porti e aeroporti della Sardegna dalle zone rosse, con obbligo di dichiarare il proprio domicilio alle autorità sanitarie, di rendersi sempre rintracciabili per qualunque controllo.

 

Testi integrali:

← Ritorna indietro
torna all'inizio del contenuto