Vai ai contenuti
A - A+   Mappa Sito

Comune di Olmedo

Foto di Olmedo Foto di Olmedo
Sei qui: HOME » Articoli »

Articoli

  • Tasse e Tributi

    Chiarimenti quota variabile TARI.

    Pubblicato il 14 novembre 2017

                                                                              COMUNE DI OLMEDO

                                                                              Provincia di Sassari

                                                                                  Ufficio Tributi

     OGGETTO: Chiarimenti quota variabile TARI.

    In merito alle notizie di stampa nazionali di questi giorni su possibili errori nel calcolo della quota variabile della TARI sulle pertinenze delle abitazioni, il Comune di Olmedo precisa di aver applicato, fin dall’istituzione della tassa nel 2014, una “quota variabile” pari a zero sulle pertinenze quali garage, cantine, soffitte, ecc., indipendentemente dal numero degli occupanti dell’abitazione. Pertanto nelle bollette non si sono verificate duplicazioni di tassazione o addebiti ingiustificati.

    Si comunica che le tariffe applicate sono regolarmente pubblicate sul sito internet del Comune, e possono essere riscontrate con le bollette già in possesso dai contribuenti. 


  • Tasse e Tributi

    L’Amministrazione Diez approva le aliquote IMU e il Bilancio pluriennale 2014-2016

    Pubblicato il 17 novembre 2014
    imu

    COMUNE DI OLMEDO
    Provincia di Sassari

    Ufficio Stampa

    Olmedo 17 novembre 2014

     

    COMUNICATO STAMPA

     L’Amministrazione Diez approva le aliquote IMU e il Bilancio pluriennale 2014-2016

    Nella seduta consiliare del 14 novembre l’Amministrazione Diez ha chiuso il cerchio in materia di politiche tributarie, deliberando la conferma delle aliquote relative all’IMU e all’addizionale comunale all’IRPEF.

    Dopo la disapplicazione della TASI e la riduzione della TARI, esprimiamo grande soddisfazione per essere riusciti a pareggiare il nostro bilancio evitando, a differenza della maggior parte dei Comuni, di innalzare le aliquote IMU e di estendere l’addizionale all’IRPEF ai redditi medio-bassi.

    Relativamente all’IMU è stata persino introdotta l’assimilazione all’abitazione principale (e dunque l’esenzione) per coloro che concedono ad un parente in linea retta di primo grado un immobile in comodato gratuito alle condizioni previste dalla legge e dal regolamento. Negli altri casi di comodato gratuito resta l’agevolazione consistente nella riduzione delle aliquote dal 7,6‰ al 4,6‰. Confermata anche la riduzione delle aliquote al 5‰ per coloro che cedono regolarmente in locazione i propri immobili.

    Scelte che confermano lo spirito che ci ha sempre contraddistinto in questi anni di mandato, nei quali abbiamo evitato di assumere il ruolo di mero esattore per conto dello Stato, anche quando questo ci ha trattenuto, dai trasferimenti, somme ingenti, come avvenuto quest’anno con i circa 114 mila euro prelevati al Comune di Olmedo a titolo di gettito TASI. Un gettito al quale l’Amministrazione Diez ha, invece, rinunciato per evitare di intaccare ulteriormente i redditi delle famiglie e delle imprese.

    Ciò anche a costo di approvare un bilancio caratterizzato da attività prettamente ordinarie e nel quale alcuni obiettivi del nostro programma di mandato trovano sempre più difficoltà ad essere contemplati, a causa dei crescenti tagli subiti dallo Stato e, in minor misura, dalla Regione, che ammontano complessivamente a oltre 500 mila euro all’anno, nonché a causa delle regole del patto di stabilità.

     

    L’Assessore alla Programmazione                                                                            Il Sindaco
          Dott. Gianluca Cocco                                                                         Geom. Marcello Diez


  • Tasse e Tributi

    SALDO IMU 2013 - Informazioni alla cittadinanza sulla scadenza del 16/12/2013

    Pubblicato il 11 dicembre 2013
    a

    SALDO IMU 2013

    SCADENZA DEL 16/12/2013

    (D.L. n. 133/2013 “Disposizioni urgenti concernenti l’IMU”)

    L’UFFICIO TRIBUTI DEL COMUNE

    INFORMA LA CITTADINANZA

    CHE

     

    Ai sensi del D.L. n. 133/2013 “Disposizioni urgenti concernenti l’IMU”,

    la seconda rata a titolo di saldo IMU per l’anno 2013

    non deve essere pagata nei seguenti casi:

     

     

    • abitazioni principali e relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;
    • unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell'art. 93 del DPR 24 luglio 1977, n. 616”;
    • abitazioni assegnate al coniuge a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
    • fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;
    • terreni agricoli e quelli non coltivati, di cui all'art. 13, c. 5, del D.L. n. 01/2011, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola, i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'art. 13, c. 8, del D.L. n. 201/2011;
    • unità immobiliare e le relative pertinenze dell’unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, purché il fabbricato non sia censito nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9, che sia posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 28, comma 1, del D.Lgs 19/05/2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia;
    • unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP, istituiti in attuazione dell'articolo 93 del DPR 24 luglio 1977, n. 616.

     

     

     AREA ECONOMICO FINANZIARIA

    IL RESPONSABILE

    Rag,. Antonia Manca

     

     

     

     

     

     

     


  • Tasse e Tributi

    Scadenza TARES e relative tariffe - L'Amministrazione informa la Cittadinanza

    Pubblicato il 11 ottobre 2013
    1

    SCADENZE TARES E RELATIVE TARIFFE

    L’Amministrazione Comunale

    informa la cittadinanza che il servizio postale sta provvedendo a recapitare alle famiglie interessate gli inviti di pagamento Tares 2013, con i relativi modelli F24.

    Le scadenze deliberate dal Consiglio comunale sono le seguenti:

    16/10/2013 – 16/11/2013 – 16/01/2014 – 16/02/2014

    Coloro che volessero pagare il tributo sui rifiuti in un’unica soluzione dovranno effettuare il versamento entro il prossimo 16 novembre.

    Si fa presente che, vista la spedizione ravvicinata degli inviti di pagamento, qualora gli stessi dovessero pervenire oltre il 16 ottobre, il pagamento del tributo oltre detta scadenza non comporterà alcun onere aggiuntivo a carico dell’utente.

    Come preannunciato durante le assemblee pubbliche, le tariffe del nuovo tributo risultano notevolmente superiori rispetto alla precedente tassa sui rifiuti, a causa dell’obbligo di garantire, con il relativo gettito tributario, la totale copertura dei costi di gestione del servizio, per l’impossibilità da parte dell’Amministrazione di introdurre agevolazioni alle famiglie, nonché a causa della maggiorazione statale di € 0,3 a mq.

    Per la consultazione delle tariffe (approvate dal Consiglio Comunale nella seduta del 19 luglio 2013) vedi allegato

     

     

    Per qualunque chiarimento sugli aspetti inerenti il nuovo tributo sui rifiuti è sufficiente rivolgersi all’Ufficio Tributi del Comune.

     

                 L’Assessore ai Tributi                                                            Il Sindaco

               F.to Dott. Gianluca Cocco                                        F.to Geom. Marcello Diez

     


  • Tasse e Tributi

    T.A.R.S.U. 2012: DISPONIBILITÁ BOLLETTINI DI CONTO CORRENTE POSTALE

    Pubblicato il 26 marzo 2013
    tarsu

    Si informano tutti gli interessati che in Comune, presso lo sportello dell'Ufficio Tributi, sono disponibili i bollettini di conto corrente postale precompilati relativi al pagamento della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - annualità 2012.


 
Torna su