Vai ai contenuti
A - A+   Mappa Sito

Comune di Olmedo

Foto di Olmedo Foto di Olmedo
Sei qui: HOME » Articoli »

Articoli

  • Ambiente e Territorio

    PULIZIA DELLE AREE PRIVATE DA ERBACCE E RIFIUTI.

    Pubblicato il 16 maggio 2012
    decespugliatore

    L’Ufficio di Polizia Municipale ricorda alla Cittadinanza che con l’approssimarsi della stagione estiva il rischio concreto di incendi, sia dentro sia fuori dell’abitato, connesso all’incuria dei terreni e giardini e al mancato taglio delle stoppie, erbacce e simili, come pure il proliferare di insetti e, in particolare di zecche, che possono essere veicolo di malattie anche fatali per l’uomo, rappresentino indubbiamente fattori di grave pericolo per l’incolumità pubblica e per la sicurezza urbana.

     

    Pertanto, nel rispetto di quanto previsto dal vigente regolamento di Polizia Urbana, nonché dalle prescrizioni Regionali antincendio - campagna 2012 - indicate nella delibera n. 13/6 del 28.03.2012,

    • si invita tutti i proprietari e i conduttori a qualsiasi titolo di terreni appartenenti a qualunque categoria d’uso del suolo INTERNI ALL’ABITATO e di quelli ubicati NELL’IMMEDIATA PERIFERIA al centro abitato ENTRO IL 15 GIUGNO: Di ripulire completamente i suddetti terreni da rovi, sterpaglie, materiale secco di qualsiasi natura e altri rifiuti infiammabili, nonché quelli vetrosi; di provvedere a tenere regolate eventuali siepi e a potare i rami delle piante che si protendono oltre il ciglio delle strade restringendo le carreggiate di raccogliere qualsiasi tipo di rifiuto che sia presente nelle aree medesime nel rispetto delle normative vigenti in materia.
    • Si invita altresì tutti i proprietari dei terreni ubicati lungo i tracciati delle strade comunali e vicinali per una FASCIA DI ALMENO TRE METRI ENTRO IL 15 GIUGNO: di ripulire completamente i suddetti terreni da rovi, sterpaglie, materiale secco di qualsiasi natura e altri rifiuti infiammabili, nonché quelli vetrosi. Di provvedere a tenere regolate eventuali siepi e a potare i rami delle piante che si protendono oltre il ciglio delle strade restringendo le carreggiate. Di spostare qualsiasi tipo di rifiuto che sia presente nelle aree medesime nel rispetto delle normative vigenti in materia. La fascia di protezione dovrà essere realizzata anche in prossimità delle recinzioni comunque costituite.
    • Tutti i proprietari e conduttori di fondi agricoli di creare una fascia parafuoco, con le modalità di cui al punto 2, di fasce protettive prive di qualsiasi materiale infiammabile avente larghezza METRI CINQUE. Ai proprietari o i conduttori di terreni adibiti alla produzione di colture erbacee annuali, contigui con le aree boscate devono realizzare all’interno del terreno coltivato una FASCIA DI ALMENO TRE METRI di larghezza lungo il perimetro confinante con il bosco.

    Le inosservanze alle prescrizioni sopra riportate sono soggette alle sanzioni previste secondo la normativa vigente in materia.

     

    Il Responsabile del Servizio
    Salvatore Pinna


  • Ambiente e Territorio

    OLMEDO: RACCOLTA DIFFERENZIATA, RISULTATI ED OBIETTIVI.

    Pubblicato il 9 dicembre 2011
    raccolta differenziata

    Il Sindaco Geom. Marcello Diez e il Consigliere delegato all'Ambiente Andrea Piras, informano la cittadinanza che il prossimo 14 Dicembre 2011 alle ore 18:30, presso l'Auditorium Comunale in Largo Colombo 1, si terrà un incontro pubblico per esporre i risultati e gli obiettivi previsti sulla raccolta differenziata nel Comune di Olmedo. All'incontro parteciperanno l'Amministrazione Comunale e la società che gestisce il servizio di raccolta, l'Aimeri Ambiente. Alla fine dell'incontro verrà consegnata una borsa per la spesa in omaggio.


  • Ambiente e Territorio

    OLMEDO: al via la raccolta differenziata per gli oli domestici esausti.

    Pubblicato il 3 novembre 2011
    Olio sei fritto

    Anche Olmedo ha attivato un nuovo servizio di raccolta per lo smaltimento e il recupero degli oli alimentari esausti: olio di oliva, girasole, arachidi, semi vari. La raccolta differenziata sul territorio comunale si arricchisce così di un importante tassello rendendo possibile anche ad Olmedo recuperare gli oli vegetali destinandoli ad un più proficuo utilizzo tramite la loro rigenerazione e trasformazione. Infatti gli stessi, opportunamente trattati, possono essere impiegati, ad esempio, per la produzione di saponi e prodotti per la pulizia. Nondimeno al giorno d’oggi nuove tecniche di lavorazione permettono anche la produzione di combustibile ecologico (p.e. biodiesel): un carburante prezioso e amico dell'ambiente, che può essere utilizzato nei motori diesel.

    Cosa viene raccolto:

    Oli esausti da frittura ed altro uso domestico, oli di conserve, strutto di burro e di maiale, oli e grassi alimentari deteriorati e scaduti.

    L’olio utilizzato normalmente in cucina nelle nostre abitazioni è costituito soprattutto da olio di frittura  ed è colmo di residui solidi e composti inquinanti secondari che si formano a seguito dell’ossidazione. Questo, di regola, viene smaltito nei lavandini e nei water per poi confluire successivamente nel sistema fognario. Tutto ciò ha un’incidenza negativa sulla depurazione, per cui la mancata raccolta ha un elevato impatto ambientale.

    Quando deve essere conferito:

    Il conferimento nel punto di raccolta presso la sede Comunale di Olmedo può essere effettuato dalle ore 08.00 alle ore 19.00 tutti i giorni dal lunedì al venerdì.

    Come funziona il servizio:

    Il contenitore presenta un foro centrale dove inserire la bottiglia. Si utilizzano solo bottiglie di plastica ben chiuse e l'olio è preferibile che venga preventivamente filtrato.

    Il cittadino non deve fare altro che riempire una bottiglia di plastica delle dimensioni che desidera ed introdurla nel nostro contenitore.

    Il conferimento può essere effettuato durante l’orario d’apertura dei cancelli della Casa Comunale. È importate rilevare, è che il  servizio non prevede costi aggiuntivi per i cittadini.

    Il contenitore è riutilizzabile per oli e grassi esausti di cucina o alimentari. Per favore fatene un uso conforme alla sua funzione:

    • Non introdurre oli e grassi con una temperatura superiore a 80° C.
    • Fate attenzione che gli oli/grassi non siano inquinati da residui di cibo e detergenti vari.
    • Si prega di chiudere sempre bene il tappo del recipiente scelto. Questo permette di trattenere gli odori e garantisce la sicurezza dei trasporti.
    • Consegnate solamente recipienti pieni. Altri contenitori, lattine e bottiglie non vengono ritirati.

    Non introdurre oli minerali, di motore e lubrificanti. Si tratta di rifiuti pericolosi che vanno smaltiti alla raccolta rifiuti tossico-nocivi.

    Il Consigliere del.to all'Ambiente

    Andrea Piras 


Prima 1 2 Successivo Ultimo

 
Torna su