Vai ai contenuti
A - A+   Mappa Sito

Comune di Olmedo

Foto di Olmedo Foto di Olmedo
Sei qui: HOME » Articoli » Ringraziamenti del dr. giancarlo moretti

Ringraziamenti del dr. giancarlo moretti

Cultura
30 novembre 2006
Egregio e carissimo Sindaco, sono profondamente grato per l’iniziativa che il Comune ha promosso con “Sapere Olmedo. Da Olmedo a …. Olmedo, trent’anni dopo”...
Il poliedro
Istituto di ricerche

Ill.mo Signor
Cav. Luigi Ruiu
Sindaco di
OLMEDO

Milano, 14 novembre 2006

Egregio e carissimo Sindaco,
sono profondamente grato per l’iniziativa che il Comune ha promosso con “Sapere Olmedo. Da Olmedo a …. Olmedo, trent’anni dopo”.

Nel breve e felicissimo soggiorno ho osservato molte cose.

Anzitutto le videocassette del programma che non avevo mai visto e che solo l’ottimo e intraprendente Vittorio Dettori ha potuto recuperare. Si, Olmedo per molti aspetti è cambiato in questi 30 anni tanto da essere quasi irriconoscibile. E’ cambiato non solo per il disegno urbanistico e lo sviluppo edilizio impensabile, per la sua dimensione, 30 anni fa, ma è cambiato come capacità di iniziativa, di intraprendenza economica, sociale e culturale.

Sono rimasto ammirato per il centro multimediale, la biblioteca e l’aula informatica, il volume di alto valore sul Monte Baranta – che ho potuto rivedere in una splendida giornata di sole, Le vie del Pane, bilingue. Poi le iniziative per i giovani, la grande palestra, il nuovo programma di un parco. Olmedo ha avuto la capacità, credo grazie anche alla competenza del Segretario Antonino Puledda, di inserirsi nei Progetti Europei che ben conosco e di cui capisco l’importanza, l’interesse ma anche le difficoltà.

Ciò che è rimasta immutata e l’ospitalità elegante, spontanea, generosa della gente di Olmedo che Tu ed i Tuoi collaboratori bene esprimono. E grazie anche per le specialità offerte a Olmedo e all’agriturismo di Alghero. Indimenticabile per me e Fabio Goria, che è rimasto entusiasta di tutto e che condivide il mio ringraziamento.
Appena giunto a Milano a sua moglie ha detto che “un compleanno come quello passato a Olmedo non lo potrà dimenticare”. Lo credo anch’io.

A Olmedo, e non sarei capace di pronunciare una “frase fatta”, mi sono trovato a casa, come se fossi sempre rimasto ed è l’impressione che ho sempre avuto, sin dal mio primo anno d’arrivo – nel lontano 1962 – con il mio amico Lorenzo Sini e la sua cordialissima famiglia e in questi giorni infatti mi sono sentito non solo a casa mia ma anche in famiglia.

La targa che mi hai assegnato mi ha sorpreso e commosso, soprattutto per la titolazione “olmedese fra gli olmedesi”.. Si, sinceramente mi sento olmedese, anche se “temporaneamente assente”, direbbe il Sindaco! Sono molto orgoglioso di quella targa, che ho appeso nel mio ufficio accanto al quadro di una Olmedo rurale, ai piedi di Monte Baranta. Olmedo, dal 16° Piano di Torre Velasca, domina anche Milano!.

Grazie di tutto a Te, a Tonino Puledda, a Vittorio Dettori, agli altri Tuoi collaboratori, ai miei vecchi amici Sini ed anche alla popolazione con cui è stato per me spontaneo ritrovarmi.

A presto, caro Sindaco!

Con i più cordiali ed affettuosi saluti,

Giancarlo Moretti



 
Torna su