Vai ai contenuti
A - A+   Mappa Sito

Comune di Olmedo

Foto di Olmedo Foto di Olmedo
Sei qui: HOME » Articoli » Reading “Piantando chiodi sul pavimento con la fronte” di Eric Borgosian. Con Ignazio Chessa (attorante) e Claudio Gabriel Sanna (chitarra) – Venerdì 23 novembre 2012 - Auditorium Comunale, ore 21.00

Reading “Piantando chiodi sul pavimento con la fronte” di Eric Borgosian. Con Ignazio Chessa (attorante) e Claudio Gabriel Sanna (chitarra) – Venerdì 23 novembre 2012 - Auditorium Comunale, ore 21.00

Cultura
19 novembre 2012
a

 

Promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune, la serata vede protagonisti l’eclettico Ignazio Chessa e il musicista Claudio Gabriel Sanna in un reading di grande impatto emotivo dove, in modo insolito e creativo, conducono il pubblico per mano su temi che costituiscono la quotidianità dell’uomo contemporaneo: solitudine, apatia, insicurezza, paura.

 Lo spettacolo è una pièce strutturata in monologhi dedicati a personaggi emblematici della società contemporanea. Il barbone, il pusher, il predicatore, il colletto bianco si esprimono in un linguaggio di volta in volta paradossale, grottesco, iperbolico, ricco di suggestioni visive e crude espressioni gergali.

L’iperconsumismo e la finanza selvaggia hanno addormentato le società occidentali; sogni di ricchezze sfrenate e possibilità illimitate hanno sostituito l’American Dream e ora hanno bisogno di svegliarsi. Bogosian una decina di anni prima della venuta di Obama aveva già tracciato una “Spoon River” di alienazioni, psicopatologie di massa in una America affannata e confusa.

….Voglio che mi rasiate a zero, che mi scortichia­te vivo, che mi leghiate stretto col filo spinato e mi frustiate le piante dei piedi, così ...forse... forse riuscirò a sentire qualche cosa di vero per due o tre secondi.                                                               Forse...forse riuscirò a far sparire dalla mia testa tutto que­sto rumore!

Nel finale del monologo, il personaggio chiede con disperazione aiuto ad una società apatica, delusa, sconfitta che risponde con un’indifferenza diffusa e assassina! Non ha più la forza di urlare e di protestare; perde ogni controllo e non si preoccupa di apparire “brutto sporco e cattivo”  almeno reagisce contro una politica senz’anima, contro le menzogne dei media, contro i potenti ma anche contro la massa che ipocritamente sente con empatia egoistica il dolore del mondo.

 “Piantando chiodi nel pavimento con la fronte” è un caleidoscopio agrodolce pre-ground zero che dà allo spettatore una onesto ritratto degli americani di oggi e un inquietante monito di come anche noi potremmo diventare (o come forse già un po’ siamo).

 Olmedo, venerdì 23 novembre 2012 - Auditorium Comunale, ore 21.00 

Buona visione a tutti

 Ingresso gratuito

    




 
Torna su