Vai ai contenuti
A - A+   Mappa Sito

Comune di Olmedo

Foto di Olmedo Foto di Olmedo
Sei qui: HOME » Articoli » Raccolta differenziata a olmedo: un primo bilancio dell'assessore all'ambiente gabriella isoni

Raccolta differenziata a olmedo: un primo bilancio dell'assessore all'ambiente gabriella isoni

Cultura
23 gennaio 2009
SERVIZIO RACCOLTA DIFFERENZIATA A
OLMEDO: 1° BILANCIO

Si chiudono positivamente i primi due mesi di raccolta differenziata ad Olmedo. Iniziato il tre novembre scorso il servizio di raccolta differenziata con metodo porta a porta fa registrare già buoni risultati.
Il 12 gennaio, negli Uffici del Comune di Olmedo si è svolta una riunione tra l’Assessore all’Ambiente Gabriella Isoni, il geometra del comune Gianfranco Pinna e Andrea Milo responsabile tecnico di Manutencoop, per analizzare i dati dei primi due mesi di raccolta differenziata. Dati sicuramente confortanti!
Si registra infatti una favorevole percentuale di differenziata che per il mese di novembre 2008 è pari al 52%, mentre nel mese di dicembre oltrepassa il 60%.
Percentuali molto alte rispetto a quelle registrate prima di novembre, quando la raccolta differenziata avveniva attraverso il conferimento nelle campane dislocate nel centro urbano.
Ma i dati più significativi sono rappresentati dal conferimento di rifiuti indifferenziati nella discarica di Scala Erre.
A novembre 2008, primo mese di raccolta differenziata, il Comune di Olmedo ha infatti conferito a Scala Erre circa 37 tonnellate di rifiuti non ricilabili, contro le 116 tonnellate conferite nello stesso mese del 2007, circa 80 tonnellate in meno. Ma il dato si fa ancora più confortante nel mese di dicembre: a Scala Erre sono state conferite 29 tonnellate circa di rifiuti indifferenziati, ben 8 in meno rispetto al primo mese dall’avvio del servizio, e quasi 90 tonnellate in meno rispetto al mese di dicembre 2007.
Un dato incoraggiante perché dimostra che la scelta fatta dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Olmedo sul tipo di servizio da attivare nel territorio è stata quella più giusta: fare una raccolta domiciliare attraverso la distribuzione di contenitori a tutte le utenze del territorio ed eliminare i cassonetti dalle strade, poco decorosi e spesso causa di molte lamentele da parte dei cittadini.
Questa scelta ha fatto ottenere ottimi risultati sia in termini di decoro urbano ma soprattutto in termini di aumento della differenziata.
Un grande merito va naturalmente alla popolazione di Olmedo, che ha risposto a questo nuovo servizio con grande spirito di collaborazione, adattandosi con il massimo impegno alle nuove regole di differenziazione in casa dei rifiuti domestici, con grande rispetto del proprio territorio e dell’ambiente in generale.
Negli ultimi due anni l’Amministrazione Comunale, costretta dall’aumento dei costi di gestione del servizio, ma soprattutto dai sempre più elevati costi di conferimento dei rifiuti a Scala Erre (pari a 97 euro circa a tonnellata), ha portato ad 1 euro (un euro) per mq la tariffa tarsu, che resta comunque la più bassa tra i comuni vicini.
L’Amministrazione Comunale è però orgogliosa di poter affermare che la popolazione Olmedese ha un grande rispetto per l’ambiente, e si dimostra sempre pronta a collaborare nel rispetto del proprio territorio. L'Auspicio è che la buona riuscita di tale servizio possa portare benefici per il territorio oltre che ambientali anche economici.

L’Assessore all’Ambiente
Gabriella Isoni

Si ricorda alla popolazione che ogni secondo mercoledì del mese davanti alla stazione ferroviaria sosterà dalle ore 12 alle ore 17 l’ecomobile della manutencoop per la raccolta di ulteriori rifiuti organici, carta e cartone, plastica e lattine, vetro e ingombranti.



 
Torna su