Vai ai contenuti
A - A+   Mappa Sito

Comune di Olmedo

Foto di Olmedo Foto di Olmedo
Sei qui: HOME » Articoli » PULIZIA DELLE AREE PRIVATE DA ERBACCE E RIFIUTI.

PULIZIA DELLE AREE PRIVATE DA ERBACCE E RIFIUTI.

Ambiente e Territorio
16 maggio 2012
decespugliatore

L’Ufficio di Polizia Municipale ricorda alla Cittadinanza che con l’approssimarsi della stagione estiva il rischio concreto di incendi, sia dentro sia fuori dell’abitato, connesso all’incuria dei terreni e giardini e al mancato taglio delle stoppie, erbacce e simili, come pure il proliferare di insetti e, in particolare di zecche, che possono essere veicolo di malattie anche fatali per l’uomo, rappresentino indubbiamente fattori di grave pericolo per l’incolumità pubblica e per la sicurezza urbana.

 

Pertanto, nel rispetto di quanto previsto dal vigente regolamento di Polizia Urbana, nonché dalle prescrizioni Regionali antincendio - campagna 2012 - indicate nella delibera n. 13/6 del 28.03.2012,

  • si invita tutti i proprietari e i conduttori a qualsiasi titolo di terreni appartenenti a qualunque categoria d’uso del suolo INTERNI ALL’ABITATO e di quelli ubicati NELL’IMMEDIATA PERIFERIA al centro abitato ENTRO IL 15 GIUGNO: Di ripulire completamente i suddetti terreni da rovi, sterpaglie, materiale secco di qualsiasi natura e altri rifiuti infiammabili, nonché quelli vetrosi; di provvedere a tenere regolate eventuali siepi e a potare i rami delle piante che si protendono oltre il ciglio delle strade restringendo le carreggiate di raccogliere qualsiasi tipo di rifiuto che sia presente nelle aree medesime nel rispetto delle normative vigenti in materia.
  • Si invita altresì tutti i proprietari dei terreni ubicati lungo i tracciati delle strade comunali e vicinali per una FASCIA DI ALMENO TRE METRI ENTRO IL 15 GIUGNO: di ripulire completamente i suddetti terreni da rovi, sterpaglie, materiale secco di qualsiasi natura e altri rifiuti infiammabili, nonché quelli vetrosi. Di provvedere a tenere regolate eventuali siepi e a potare i rami delle piante che si protendono oltre il ciglio delle strade restringendo le carreggiate. Di spostare qualsiasi tipo di rifiuto che sia presente nelle aree medesime nel rispetto delle normative vigenti in materia. La fascia di protezione dovrà essere realizzata anche in prossimità delle recinzioni comunque costituite.
  • Tutti i proprietari e conduttori di fondi agricoli di creare una fascia parafuoco, con le modalità di cui al punto 2, di fasce protettive prive di qualsiasi materiale infiammabile avente larghezza METRI CINQUE. Ai proprietari o i conduttori di terreni adibiti alla produzione di colture erbacee annuali, contigui con le aree boscate devono realizzare all’interno del terreno coltivato una FASCIA DI ALMENO TRE METRI di larghezza lungo il perimetro confinante con il bosco.

Le inosservanze alle prescrizioni sopra riportate sono soggette alle sanzioni previste secondo la normativa vigente in materia.

 

Il Responsabile del Servizio
Salvatore Pinna




 
Torna su