Vai ai contenuti
A - A+   Mappa Sito

Comune di Olmedo

Foto di Olmedo Foto di Olmedo
Sei qui: HOME » Articoli » Ii^ festa campestre per nostra signora di talia

Ii^ festa campestre per nostra signora di talia

Cultura
19 maggio 2006
Il mese mariano, inaugurato a Olmedo, con i solenni festeggiamenti della Patrona Nostra Signora di Talia prosegue con altre importanti iniziative.
Nei giorni scorsi è stato stipulato il contratto fra il Comune di Olmedo e la Parrocchia Nostra Signora di Talia relativo alla permuta dell’area precedentemente destinata alla edificazione della Chiesa Campestre, passata al Comune, e l’area, in prossimità della Fonte Storica Talia, sulla quale sono in corso i lavori per la costruzione del Santuario, divenuta di proprietà ecclesiastica.
Il Parroco Don Bernardino Murgia ha ringraziato il Presidente del Comitato per l’edificazione Antonio Maria Isoni, il Cassiere Giovanni Maria Pinna e tutti i componenti del sodalizio per il grande impegno profuso nel corso degli anni per realizzare una forte aspirazione della popolazione olmedese: l’edificazione di una Chiesa Campestre in onore di Nostra Signora di Talia proprio nei luoghi ove la tradizione vuole sia stato ritrovato, centinaia di anni orsono, il simulacro della Vergine. Da tale ritrovamento nasce la devozione per la Vergine di Talia cui vengono dedicate ogni anno, da tempo immemorabile, allo scoccare del mese di maggio, le celebrazioni religiose e le manifestazioni civili de Sa Festa de Maju.
Da tale devozione, fortemente radicata nelle famiglie olmedesi, scaturisce il voto di un nutrito gruppo di fedeli che, costituitisi in Comitato, dedicano ogni loro energia per rendere concreto il sogno di una intera comunità. Lo sforzo paziente dei promotori, il generoso sostegno della popolazione e delle istituzioni, ha consentito di portare quasi a compimento l’edificazione della chiesetta campestre.
I lavori, eseguiti integralmente in pietra a vista da maestranze locali coordinate dall’ex Sindaco Sebastiano Monti, rispettano l’originaria l’impostazione progettuale, dell’Arch. Claudia Pennacchi (già Sindaco di Olmedo) di riproporre la sublime architettura della Chiesa Romanica del XII^ secolo, vero e proprio gioiello incastonato nel Centro Storico del paese. Allo stato attuale risultano edificati i muri esterni fino all’altezza di 4 metri dal piano di pavimento.

Proprio per favorire l’ultimazione del Santuario i festeggiamenti patronali 2006 proseguono con la II^ Festa Campestre in onore della Madonna di Talia.
Domenica 21 Maggio il parco presso la sorgente Talia, sulla strada provinciale Olmedo – Fertilia, ospiterà infatti una gioiosa manifestazione organizzata dal Comitato per l’Edificazione del Santuario e dal Comitato per i Festeggiamenti 2006, con il Patrocinio dell’Assessorato Comunale alla Cultura e la collaborazione dell’Associazione Collezionisti Olmedesi, dell’AVIS, della Pro Loco e della Associazione Sonos, cantos e ballos de Sardigna.

Alle ore 09 sarà aperto il Mercatino dei collezionisti olmedesi.

Alle ore 12.30 è previsto il pranzo comunitario organizzato dai valenti e ormai collaudatissimi cucinieri della Pro Loco.

Nella serata spazio a diverse forme di espressione musicale.
Gli Ultraviolet, i Ragazzi dell’Isola, il Gruppo Rock Olmedo. il Coro Polifonico Incantos, Tonio Carai e gli altri interpreti di Sonos, Ballos e Cantos de Sardigna allieteranno i partecipanti.
Molto attesa l’esibizione del neo costituito gruppo di ballo tradizionale olmedese.

Alle 19.30 pausa ristoratrice per la cena.

Gli organizzatori invitano tutta la popolazione a partecipare ricordando che tutte le offerte raccolte saranno destinate alla ultimazione del Santuario.

Buona Festa Campestre a tutti



 
Torna su